Morbo di Cushing nel cane

Il morbo di Cushing nel cane è una malattia che viene riscontrata frequentemente in ambito veterinario e colpisce soprattutto cani appartenenti a determinate razze e che hanno almeno sei anni di età, inoltre in alcuni casi può essere riscontrata anche nei gatti.

Entrambi i sessi possono essere colpiti da questa sindrome, anche se vengono registrati più casi che riguardano le femmine, inoltre, pur essendo una malattia che colpisce prevalentemente i cani adulti ed anziani ci sono anche alcuni casi in cui è stata riscontrata in soggetti più giovani.


Tra le razze che generalmente vengono più colpita ci sono i boxer, i barboncini, i bassotti ed i beagle, ma anche altre razze di taglia fino a 20 kg sono a rischio, quindi se si nota uno o più sintomi tra quelli che verranno elencati in seguito è consigliabile accompagnare il cane dal veterinario il prima possibile, in maniera tale da poter eseguire degli accertamenti che consentono di verificare se effettivamente si tratta di questa malattia o di altro ed iniziare le dovute terapie.

Morbo di Cushing nel cane: cause

Generalmente le maggiori cause che possono provocare il morbo di Cushing nel cane sono rappresentate dall’insorgenza di tumori che colpiscono le due ghiandole surrenali (collocate accanto ai reni) oppure l’ipofisi, un’altra ghiandola (presente nella testa) che controlla il funzionamento delle ghiandole surrenali, mentre in altri casi l’insorgenza di questa sindrome è una conseguenza che si verifica in seguito alle terapie a base di cortisone.

In ogni caso, si tratta di un eccessiva produzione di cortisolo, infatti la malattia è conosciuta anche come ipercorticismo o iperadrenocorticismo.

Morbo di Cushing nel cane: sintomi

  • Sete e minzione eccessiva
  • Addome a botte o pendulo
  • Polifagia
  • Fegato ingrossato
  • Iperpigmentazione cutanea
  • Atrofia muscolare e testicolare
  • Alopecia
  • Problemi respiratori
  • Debolezza
  • Assottigliamento della pelle
  • Cambiamenti neurologici
  • Dermatiti e infezioni della pelle di varia natura

Diagnosi e cura del morbo di Cushing nel cane

Il morbo di Cushing nel cane non è facile da diagnosticare in quanto numerosi sintomi elencati sono tipici anche di altre malattie, quindi se il veterinario sospetta questo morbo effettuerà alcuni esami del sangue specifici che consentiranno di verificare vari parametri, inoltre spesso viene effettuata un’ecografia ed una risonanza magnetica che consentirà di capire anche qual è la causa che ha provocato la sindrome: il malfunzionamento dell’ipofisi oppure una malattia delle ghiandole surrenali.

Determinata la causa che ha provocato il morbo di Cushing nel cane il veterinario, in base allo stato del cane deciderà se asportare il problema chirurgicamente oppure se trattare la sindrome con farmaci specifici come il Trilostano, farmaco che viene somministrato per abbassare la produzione di cortisolo.

Altre informazioni utili su questa patologia possono essere trovate al seguente link: https://www.gazzettadiparma.it/news/animali/427372/il-morbo-di-cushing-questione-di-cortisolo.html